BONIFICHE AMBIENTALI, ELETTRONICHE, TELEFONICHE ED INFORMATICHE DA MICROSPIE E SISTEMI D'INTERCETTAZIONE

I Sistemi di Intercettazione noi li cerchiamo..... non li vendiamo.....

 

I Testi contenuti in questo sito sono di nostra esclusiva proprietà intellettuale.

Qualsiasi riproduzione anche parziale non autorizzata degli stessi sarà  perseguita a norma di legge

Copiare, oltre ad infrangere la Legge, dimostra che non si ha nulla di proprio da dire.

 

 

      Se avete necessità di contattare un tecnico investigativo per una consulenza o  per un  preventivo fatelo sempre da un telefono sicuro al di fuori degli ambienti da bonificare.

 

      Se decidete di far svolgere un intervento di bonifica verificate sempre, in via preventiva, le qualifiche tecnico-professionali e dotazioni strumentali delle persone a cui affidate l'intervento.

Sappiamo che non è  facile orientasi fra le decine di persone e società che offrono i servizi di bonifica senza correre il rischio  di  incappare in "venditori di fumo" e allora come fare?

wpe2.jpg (14832 byte)

 

 

Innanzitutto fatevi documentare le qualifiche professionali dei tecnici impiegati, la loro regolare posizione quali diretti dipendenti della società incaricata nonché l'elenco  della  strumentazione, direttamente posseduta, che  intendono utilizzare;

 

Tenete ben presente che la mancanza di alcuni sofisticati strumenti o della capacità nel loro uso possono compromettere il risultato della Bonifica stessa dandovi una tranquillità che assolutamente non avete

 

Ad esempio:

 

 

 

wpe1.jpg (42930 byte)

Bonifica_con_NLJD.jpg (45609 byte)

     senza un Rilevatore di Giunzioni non Lineari non vi è modo di  rilevare i  dispositivi spenti o non più funzionanti; 

    senza un Reflettometro  la ricerca di eventuali dispositivi  d'intercettazione su  linee telefoniche, elettriche o di trasmissione dati particolarmente lunghe non può essere fatta;

    senza un'Analizzatore di Spettro Digitale ed uno specifico Ricevitore per Contromisure Elettroniche i dispositivi particolarmente avanzati non vengono rilevati;

    senza un' ottima base tecnica specifica e un bagaglio di esperienza anche lo strumento più avanzato non dà risultati affidabili.

 

 

bonifi1.gif (32725 byte)

wpe1.jpg (19469 byte)

 

Prima di firmare per accettazione un preventivo assicuratevi che siano indicate dettagliatamente tutte le fasi di   svolgimento dell'intervento di bonifica.

Avrete così  modo di verificare personalmente, o attraverso una vostra persona di fiducia, il corretto svolgimento della bonifica  e  l'uso di determinati strumenti indispensabili per la sua attuazione.

 

TIPI E METODI D’INTERCETTAZIONE E MICROSPIE

 

  Microspia Ambientale         

Al giorno d’oggi è possibile intercettare le comunicazioni attraverso una moltitudine di dispositivi tecnologici i quali possono essere della grandezza di pochi centimetri e facilmente occultabili. Il dispositivo più classico è la microspia ambientale. 

Questo strumento permette di trasmettere a distanza (ove sarà stato opportunamente installato un sistema d’ascolto e registrazione) tutti i suoni (in particolar modo le conversazioni) che avvengono all’interno di uno o più locali.                                                                              
Le microspie telefoniche captano invece le conversazioni (oppure le trasmissioni fax-dati) che avvengono lungo le linee telefoniche e spesso possono operare senza batteria d’alimentazione, prelevando corrente dalla linea telefonica. La mancanza di una batteria (che deve essere periodicamente sostituita) rende questo genere di microspie particolarmente insidiose in quanto potranno avere una “vita operativa” praticamente illimitata.    Microspia Telefonica
  Microtelecamera       Quando non è sufficiente l’intercettazione audio, a mezzo d’apposite microtelecamere vi è la possibilità di effettuare riprese video clandestine le quali possono essere trasmesse a distanza via radio o via filo. 

Anche un comune microregistratore, opportunamente modificato e nascosto può diventare un buon sistema d’intercettazione. I cablaggi elettrici o elettronici che passano in un locale possono essere utilizzati per il collegamento di microfoni d’ascolto o telecamere ed i computer dotati di modem possono ritrasmettere in tutto il mondo segnali audio o video o possono essere “infettati” con dei dispositivi (sia software sia hardware) di monitoraggio. Le finestre di una stanza possono essere “illuminate” dall’esterno con un raggio Infrarosso o Laser il quale è “modulato” dalle microvibrazioni del vetro causate dall’energia sonora della voce. Anche una banale tubatura d’acqua o un condotto per l’aria condizionata che passano in un locale possono diventare dei mezzi di convogliamento del suono ad uso di malintenzionati.

Analizzatore di Spettro Digitale I sistemi di trasmissione radio delle microspie possono essere del tipo tradizionale (AM o FM), ma anche di tipo particolarmente avanzato (Infinity, Frequency Hopping, Burst, Agile, Spread Spectrum) in questo caso solo l’utilizzo di particolare strumentazione (Analizzatori di Spettro Digitali, Ricevitori per Contromisure Elettroniche e Rivelatori di Giunzioni Non Lineari) da parte di tecnici specializzati potrà rivelare la loro presenza in quanto raramente sono individuati dai tradizionali strumenti più comunemente utilizzati.

 

Il collegamento dell' Analizzatore di Spettro Digitale ad un Computer dotato di apposito software ci dà la possibilità di elaborare e memorizzare le condizioni elettromagnetiche della zona ove sono situati i locali da bonificare.             Software Analizzatore di Spettro Digitale
Rivelatore di Giunzioni Non Lineari I dispositivi spenti o non più funzionanti possono solo essere rilevati mediante l’uso di un Rivelatore di Giunzioni Non Lineari. Questo è un particolare strumento di cui esistono pochissimi esemplari in Italia il cui uso dovrà essere affidato a personale tecnico investigativo opportunamente addestrato.

 

L’analisi delle linee telefoniche, elettriche o di trasmissione dati per la ricerca di dispositivi d’intercettazione; in particolar modo quando si tratta di linee lunghe centinaia, se non addirittura migliaia di metri, può essere svolta solo mediante l’utilizzo di un particolare strumento chiamato Ecometro (conosciuto anche con il nome di Reflettometro a Dominio di Tempo) Digitale. Questo apparecchio è in grado di analizzare qualsiasi linea (anche sotto tensione) e di indicare su di un display la presenza di anomalie (corto circuiti, circuiti aperti, connessioni in serie o in parallelo, induttanze, capacità, etc.) e/o parassiti.

La portata dell' Ecometro Digitale da noi usato è di oltre 11.000 metri con una precisione nella localizzazione di circa 20/30 centimetri, tale strumento si rende indispensabile quando la linea da analizzare è molto lunga (si provi ad immaginare il percorso che compie un cavo che parte da una centralina telefonica situata nello scantinato di un grande edificio sino ad un apparecchio posto all’ultimo piano) e non agevolmente accessibile in quanto passante all’interno di muri, proprietà altrui, sedi stradali, etc

 

SEGNALI PREMONITORI

 

Persone non autorizzate sono a conoscenza di vostre notizie riservate o segrete.  

 

Incontri riservati, documenti, progetti e preventivi d’appalto segreti non sono più tali.  

 

Persone estranee sono a conoscenza dei vostri spostamenti e dei vostri impegni.  

 

Avete notato suoni e rumori insoliti o cambiamenti di volume sulla vostra linea telefonica.  

 

Sentite dei suoni dalla cornetta del vostro telefono anche quando è spento.  

 

l vostro impianto TV o stereo è soggetto a strane interferenze.  

 

Qualcuno è entrato senza autorizzazione nei vostri locali, ma nulla è stato rubato.

 

In modo imprevisto vi è stato regalato o è apparso nei vostri locali un oggetto d’arredo.  

 

Avete notato delle inspiegabili variazioni nella struttura fisica dei vostri locali (spostamento di mobili, placche elettriche, cornici, telai, piastrelle, tappeti griglie, ecc).  

 

Veicoli sospetti sono frequentemente parcheggiati nei pressi dei vostri locali.  

 

Tecnici impiantisti (elettricità, telefono, acqua, riscaldamento, ecc) si presentano per interventi di manutenzione non richiesta o concordata.  

 

 

Se recentemente avete notato uno o più di questi segnali premonitori, può essere che siete oggetto di un’operazione d’intercettazione. Qualora decidete di contattarci per un consulto o un intervento di bonifica parlatene con meno persone possibili, e comunque solo al di fuori degli ambienti sospetti e chiamateci da un telefono esterno ai locali.

 

 

COME SI SVOLGE UN’ INTERVENTO DI BONIFICA

 

Una volta sul posto con il nostro laboratorio elettronico mobile (in grado di spostarsi agevolmente in tutta Europa) equipaggiato con la strumentazione specifica forse più completa ad oggi sul territorio nazionale, i nostri Tecnici Investigativi svolgeranno una serie d’ispezioni, che per motivi logistici e di riservatezza sono preferibilmente da effettuarsi a locali sgombri (durante il weekend o nelle ore notturne):  

Esame dello spettro radio dalle VLF alle SHF allo scopo di individuare eventuali dispositivi d’intercettazione, sia audio sia video, utilizzanti qualsiasi tipo di modulazione, sia analogica sia digitale.   
Esame elettronico e fisico degli impianti telefonici presenti all’interno dei locali e dell’eventuale centralina allo scopo di individuare eventuali dispositivi d’intercettazione.  
Esame elettronico dei locali, degli arredi, delle suppellettili e delle pareti allo scopo di individuare, mediante rivelatore di giunzioni non lineari, eventuali dispositivi elettronici, di qualsiasi natura, occultati, anche spenti o non funzionanti.  

Esame dello spettro elettromagnetico LASER ed Infrarosso all’interno ed all’esterno degli uffici allo scopo di individuare eventuali dispositivi o sistemi d’intercettazione utilizzanti tali spettri.  

Esame dei cablaggi elettrici ed elettronici presenti nei locali allo scopo di identificare possibili mezzi d’intercettazione.  
Esame acustico degli ambienti e verifica d’eventuali propagazioni del suono all’esterno degli stessi.  
Esame della struttura fisica dei locali e dei loro impianti di pertinenza allo scopo di determinare il grado globale di sicurezza.  

 

Verifica della presenza di software o dispositivi d’intercettazione telematica sui computer presenti nei locali ispezionati, controllo della loro protezione da possibili attacchi esterni da parte di “hackers”, verifica della protezione da “Virus” e da accessi non autorizzati.

 

Apposizione di speciali sigilli di sicurezza anti-manomissione (sia palesi sia invisibili) alle zone ed agli impianti esaminati.

 

Al termine dell’intervento sarà consegnata una dettagliata relazione in merito all’attività svolta oltre ad un elenco di suggerimenti e soluzioni tecnico-pratiche per ottimizzare la sicurezza degli ambienti ispezionati.

 

 Fotografie dagli archivi di GRUPPO S.I.T. e TSCM Technical Services, U.S.A.

 

Home page Contatti Prodotti di Polizia Scientifica Presentazione